riscaldamento globale quotidiano

immagine.png

la Associazion culturâl “El Tomât” in colaborazion cun
la sotsezion di Buie dal Club AIpino Italiano e l'associazion Pense & Maravee di Glemone
us invide al incuintri
Vinars ai 5 di Març dal 2021 - aes sîs sotsere - su la Plateforme ZOOM

Relatore: Renato Roberto Colucci
(Ricercjadôr al Istitût di Siencis Polârs dal CNR e President de Societât Meteorologjiche Alpino-Adriatica)
cul patrocini de Societât Meteorologjiche Alpino-Adriatica)

Par partecipâ al incuintri fâs click sul leam
https://us02web.zoom.us/j/87375456089?pwd=eVBVQlpSVExGTE93WDRsNFk0UnpYUT09
o digjite une volte jentrât in Zoom
ID riunion: 873 7545 6089    Passcode: 865464

zornade de memorie

La memorie e jè impegn cuintri ogni forme di indiference, dovê uman, culturâl, sociâl, etic, politic, religjôs; e jè lassâsi cjapâ, cognossi, partecipâ, cjapâ posizion; e jè amôr pes vitimis par no acetâ mai, disposizions, decision, leçs disumanis.
No dismenteâ par condividi une riflession profonde, fra îr, vuê e doman, cuintri il pinsîr negatîf di malepâs e di odio che, magari cussì no, al è presint in diviersis parts dal mont e ancje inte nestre societât.

 

Come tradizione l'Associazion culturâl El Tomât, in collaborazione con la sezione ANPI di Buja,  ha deposto una corona di alloro alla lapide in ricordo dei bujesi deportati deceduti nei campi di concentramento           e ha condiviso  pensieri, letture, riflessioni e musica sul tema della GIORNATA DELLA MEMORIA

 

 

Forescj in Friûl 2019

Richiesta di solidarietà da parte dell'ASSOCIAZIONE CENTRO DI ACCOGLIENZA E
DI PROMOZIONE CULTURALE “E. BALDUCCI” ONLUS


Piazza della Chiesa, 1 – Zugliano, Pozzuolo del Friuli
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - tel. 0432 560699

 


Il Centro Balducci ha iniziato la sua embrionale presenza 31 anni fa (nel febbraio
1988) quando nella casa parrocchiale ristrutturata con contributo regionale sono stati
accolti i primi tre ospiti provenienti dal Ghana. Nel settembre 1992, nel momento
dell'inaugurazione di un'altra casa di accoglienza, è stata fondata l'associazione
ONLUS, per attuare il progetto di rapportare continuamente l'accoglienza delle
persone e la promozione culturale.
Nel giugno 2003 dopo l'acquisto e la ristrutturazione con fondi pubblici e privati di un
grande edificio la disponibilità dell'accoglienza si è ampliata mediamente a 50 persone.
Nel dicembre 2007 è stato inaugurato un nuovo edificio con il contributo della Regione
FVG, di Fondazioni e di privati, di cui è parte la sala polifunzionale dedicata a mons.
Luigi Petris, uno dei luoghi più frequentati della Regione.
Negli anni le centinaia di persone accolte sono arrivate da 55 Paesi del Pianeta come
ugualmente da 55 Paesi del Pianeta sono venute le persone invitate agli incontri
culturali, in particolare al conosciuto e frequentato convegno di settembre.
In questi 31 anni il Centro Balducci è diventato per tante persone, gruppi,
associazioni un riferimento nella Regione FVG con rapporti con altri luoghi d'Italia e del
mondo, luogo di incontro fra persone di provenienza, cultura, fede religiosa diverse.
La gestione economica ha vissuto fasi diverse: un primo periodo solo con la
solidarietà, successivamente con una convenzione con il Comune di Udine per 12
posti; in seguito con la convenzione con la Prefettura di Trieste per “Mare Nostrum”;
successivamente con la Prefettura di Udine, tramite il Comune di Udine. Questo per
una metà degli ospiti, gli altri accolti in solidarietà. Il Centro, mantenendo fede ai suoi
principi ispiratori, ha sempre vissuto la solidarietà in entrata e in uscita e in questi
anni in diverse situazioni ha concretizzato solidarietà, fuori dal Centro, a persone,
associazioni, gruppi, istituzioni.
Ora il Centro è entrato in una situazione difficile.
Di fatto non sta usufruendo di convenzioni e deve chiedere solidarietà con serenità,
trasparenza, attenzione alla libertà e possibilità a tante persone: amiche, sostenitrici,
in cammino da tanti anni o da poco tempo con noi. Questo per rendere visibile la vita
stessa del Centro: di accoglienza e promozione culturale.
Ci rivolgiamo quindi a chi potrà e vorrà con libertà accogliere il nostro invito.
Ci permettiamo questa proposta: un contributo a partire da 10 euro al mese per due anni
per poter così garantire le entrate necessarie ad una conduzione essenziale della vita e attività
del Centro, possibilmente con un unico versamento annuale (di €120,00) o due versamenti
semestrali (di €60,00).
I versamenti possono essere effettuati sui nostri c/c:
CONTO CORRENTE POSTALE N. 17049339
INTESA SANPAOLO Spa, agenzia di città n. 2 Via Volturno 17—33100 Udine: IBAN:
IT89V0306912307074004099456
BANCA POPOLARE ETICA S.C.P.A.: IBAN: IT72G0501802200000015020902
Se qualcuno non potrà seguire questa proposta, volendo ugualmente contribuire, il contributo
può essere versato e segnalato in altro modo.
Ci rivolgiamo anche a persone, gruppi, associazioni, negozi di tipologia e grandezza varie, che
possono contribuire con la donazione di generi alimentari, magari con una certa continuità.
Grazie per l'attenzione e per quello che potrete fare.
Pierluigi Di Piazza

Per saperne di piu' ---------> clikka qui

El Tomat

Friûl Revolution

 

Informazioni aggiuntive